Disintossicare il fegato!

Disintossicare il fegato!

Siamo arrivate ad  aprile, il mese   in cui ci sentiamo stanchi, distratti e vorremmo   dormire    di più!

Questa reazione è del tutto normale in quanto il corpo ha dovuto lottare con tutti i tipi di attacchi invernali: virus, batteri, clima rigido, umidità,      farmaci,     sostanze inquinanti ambientali,  alcool, fumo,   metalli pesanti ,  tossine alimentari delle   abbuffate Natalizie e Pasquali,     insomma delle vere e proprie battaglie giornaliere!

Cosa dovremmo fare per ritrovare il giusto sprint ora che le giornate si allungano e che il sole ci regala qualche raggio di più?

Semplice! Ve lo dico io:    DISINTOSSICARE IL FEGATO!!!  Dovremmo prenderci molta cura del nostro fegato sempre ma in modo   particolare:

•   prima  di una dieta dimagrante per migliorarne i risultati
•   in    primavera, per eliminare gli accumuli provenienti dall’alimentazione invernale, solitamente ricca di cibi calorici
• in  autunno, per rinforzare l’organismo in previsione delle patologie invernali
• dopo    i periodi di feste, ferie o di eccessi alimentari

Giornalmente tutti noi ci facciamo una doccia,   laviamo i denti, i capelli e così via per mantenere pulito il nostro aspetto esteriore. Esattamente tutta la cura che dedichiamo al nostro corpo esterno, la dovremmo dedicare all’interno procedendo con la disintossicazione del fegato in quanto ha bisogno di una regolare pulizia.

Ora vi elenco qualche sintomo di un fegato che necessita di una pulizia (elencarli tutti è impossibile): 

• Gonfiore addominale
• Pelle ed unghie fragili
• Stanchezza
• Sovrappeso
• Ritenzione idrica e cellulite
• Allergie alimentari
• Problemi ai tendini e ai muscoli
• Digestione difficile
• Irritabilità e variazioni di umore
• Alito cattivo 
• Sistema immunitario mal funzionante
• Feci fortemente maleodoranti
• Parassiti nelle feci
• Frequenti raffreddori
• Emicranie cicliche
• Stitichezza cronica
• Sindrome da intestino irritabile
• Pancia gonfia
• Sensazione di fame insaziabile
• Problemi dermatologici, eczemi, ecc.
• Sapore metallico in bocca
• Emorroidi
• Infezioni da funghi, candida

Per un consiglio personalizzato contattatemi pure!

Mi potete venire a trovare in Erboristeria Chiara Natura a Cisterna in Corso della Repubblica 302 oppure contattare al numero di telefono 3460090684 o all’indirizzo mail chiaranatura.info@gmail.com.

 

Il fegato , un’organo preziosissimo

Iniziamo adesso a    conoscere il FEGATO:   è l’organo più complesso del corpo umano, di forma leggermente triangolare. Esso è una grande ghiandola collocata in alto a destra nell’addome. E’ responsabile di una innumerevole serie di funzioni, tutte   preziosissime  per il nostro organismo.    Infatti:

• produce i sali biliari  necessari per la   digestione.     La bile è il principale veicolo di eliminazione sia di numerose sostanze tossiche e di farmaci, sia dell’eccesso di colesterolo
• favorisce la trasformazione degli alimenti assorbiti, in particolare attraverso l’emulsione dei grassi e la  sintesi del colesterolo e dei  trigliceridi. 
• ha  un ruolo nel metabolismo delle proteine e nella riduzione dei loro scarti tossici.
• nella   gestione e nell’immagazzinamento degli zuccheri   sotto forma di glicogeno e quindi rimesso nel circolo sanguigno quando necessita a scopo energetico; 
• ha  come compito fondamentale quello di drenare il sangue di provenienza intestinale, catturarne le sostanze nutritive in esso contenute derivanti dalla dieta, metabolizzarle e distribuirle agli altri organi.
• la    maggior parte delle vitamine, per poter svolgere la loro funzione, devono prima essere metabolizzate nel fegato.
•   il  fegato influisce sul metabolismo degli ormoni prodotti dalle diverse ghiandole dell’organismo.

Come disintossicare il fegato?

Per disintossicare il fegato con l’alimentazione è necessario seguire  una   dieta disintossicante, sana ed equilibrata

Quindi i consigli che vi do sono di eliminare o limitare il consumo di zuccheri  raffinati, farina bianca e cereali raffinati , quindi pane e pasta industriale che  vengono trattati chimicamente.  Eliminare i   grassi di origine animale, come il burro, che intossicano le cellule epatiche, determinandone la necrosi.   Eliminare gli   insaccati e carne rossa, che sono ricchi di grassi saturi e rallentano la digestione.   Eliminare bevande alcooliche che affaticano il metabolismo del fegato e limitare il consumo di caffè.

Quindi suggerisco di mangiare   cereali integrali,   proteine magre, come   carni bianche e pesce azzurro e per condire, usare solo olio extravergine d’oliva che depura il fegato, facilitando la digestione, grazie alla produzione di bile. Tra un pasto e l’altro, come spuntino, mangiare le   nocile mele, i mirtilli e l’ananas e bere molta acqua lontano dai pasti.

La natura ci viene in aiuto anche con una serie di integratori.

Nei prossimi giorni  li scopriremo  tutti! 

Cinzia