I pasti sostitutivi di Chiara Natura

I pasti sostitutivi di Chiara Natura

Nutrirsi in modo sano, bilanciato e con gusto, adesso si può con i pasti sostitutivi di Chiara Natura. Le molecole necessarie per il corretto funzionamento delle cellule di tutto l’organismo devono essere introdotte tramite bevande ed alimenti: è facile quindi intuire come la cura dell’alimentazione rivesta un ruolo importante nel raggiungimento di uno stato di benessere psico-fisico. La dieta corretta deve garantire un apporto equilibrato di calorie, proteine, carboidrati, lipidi, vitamine e sali minerali. Il grande vantaggio dei sostituti del pasto è la loro praticità, un buon senso di sazietà e la garanzia di assunzione di micronutrienti: sotto forma di barrette o in polvere da diluire, puoi portarli ovunque. Il contenuto di vitamine e minerali è garantito.

Chi può prendere il pasto sostitutivo?

1-Le persone che sono a dieta in quanto fornisce soltanto 80 calorie per porzione, non contiene zuccheri raffinati ed ha un effetto saziante grazie all’elevato apporto di vitamine.

2- Le persone convalescenti in quanto integra le vitamine del gruppo B che sono coinvolte nella regolazione dei processi metabolici, utili per contrastare la stanchezza e migliorare il livello energetico.

3- Le persone dinamiche quando non c’è tempo per cucinare o prepararsi la colazione.

4-  Gli anziani, in quanto garantisce un apporto nutrizionale bilanciato nei soggetti che faticano a seguire una dieta adeguata con effetti quindi positivi sia sulla qualità della vita che sul tessuto muscolare sull’apparato scheletrico.

5- Gli sportivi in quanto le proteine sono indispensabili per il corretto sviluppo muscolare ed inoltre aiutano a contrastare l’acidosi metabolica sviluppata in allenamento.

6- I vegetariani e vegani in quanto proteine e vitamine possono essere carenti nella loro dieta.

7- Gli adulti e gli adolescenti inappetenti in quanto la sua consistenza cremosa e il buon gusto lo rendono buono e nutriente.

Hai bisogno di perdere peso?

I pasti sostitutivi sono utilizzati all’interno di diete ipocaloriche, e le indicazioni in etichetta e le modalità d’uso sono stabilite da una regolamentazione europea molto precisa. Una vasta letteratura di studi clinici e universitari ha portato l’EFSA (European Food Safety Authority) a riconoscere solo per la categoria dei pasti sostitutivi un ruolo effettivo sulla perdita di peso e sul mantenimento. Diversi studi clinici hanno dimostrato come un protocollo dietetico che includa pasti sostitutivi 1-2 volte al giorno, porti ad una perdita di peso maggiore rispetto ad una normale dieta ipocalorica, inoltre la percentuale di abbandono è minore nel lungo periodo. Quindi, inserire il pasto sostitutivo all’interno di una dieta varia e equilibrata che preveda giornalmente il consumo di frutta e verdura e di altri alimenti tradizionali, abbinati ad un’attività fisica costante nel tempo, rappresentano uno pratico ed efficace modo per la perdita del peso e per il mantenimento.

 

Dott.ssa Cinzia Cazzato