Vincere la ritenzione idrica

Vincere la ritenzione idrica

Dopo varie ricerche e studi, ho appositamente formulato il giusto mix per un drenante altamente concentrato per la Ritenzione idrica: DRENA FLU

La ritenzione idrica affligge almeno il 45% delle donne (in minor percentuale anche gli uomini)

Che cosa è la Ritenzione Idrica

La ritenzione idrica è un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali, cioè tra una cellula e l’atra cellula, che causa un gonfiore eccessivo, chiamato edema, in alcune zone del corpo. Le zone maggiormente colpite addome, cosce, glutei e caviglie.

 

A cosa serve l’acqua

L’acqua è un elemento indispensabile per il nostro corpo ed il nostro benessere perché veicola tutte tutte le reazioni biologiche che avvengono nel nostro corpo.  L’acqua è, perciò, un remineralizzante.  Sappiamo che il nostro corpo è formato da circa il 70% di acqua suddivisa    in acqua intracellulare, ossia che si trova all’interno delle cellule circa il 50%,     in acqua extracellulare che si trova negli spazi interstiziali circa il 15%   ed acqua che si trova nel sangue circa il 5%.

Cause della Ritenzione Idrica

Le cause delle ritenzione idrica possono essere veramente molte. Alcune serie derivano da disfunzioni cardiovascolari o renali, patologie della vescica e del fegato.

Nella maggior parte dei casi si tratta, per fortuna, di squilibri facilmente risolvibili in quanto sono dovuti ad uno scorretto stile di vita e cattive abitudini alimentari.

Infatti si può avere ritenzione idrica dovuta ad una alimentazione ricca di sale, o dovuta ad eccessiva sedentarietà, fumo, abuso di alcolici o di caffé, oltre che ad una cattiva circolazione.

Anche alcuni farmaci possono dare ritenzione di liquidi: per esempio antinfiammatori, cortisonici ed ormoni.

 

Come scoprire se si è affette da Ritenzione Idrica

Se vogliamo un’indicazione immediata, è sufficiente fare un semplice test manuale:   premere il pollice sulla parte anteriore della coscia per un paio di secondi;

se, dopo aver tolto il dito, l’impronta è ancora ben visibile, siamo con tutta probabilità in presenza di ritenzione idrica.

Cerchi un drenante che sia realmente efficace?

Ho selezionato i migliori elementi in natura per creare un prodotto efficace e naturale che ti permetta di drenare i liquidi in eccesso!

Cosa fare in caso di Ritenzione Idrica

E’ buona norma modificare lo stile di vita e le cattive abitudini alimentari. Vediamo insieme come!

E’ consigliabile praticare uno sport ed evitare di stare troppo tempo in piedi senza muoversi. Questo perché l’attività fisica previene o/e riduce il sovrappeso e quindi anche la ritenzione idrica.

Evitare tutti i cibi salati (salumi, formaggi stagionati, pesce affumicato, salatini, frutta secca tostata e salata) e aumentando al contrario il consumo di frutta, verdura, formaggi freschi.

Sostituire i carboidrati raffinati con cereali integrali: le fibre aumentano la motilità intestinale e allontanano il pericolo di stitichezza, un disturbo che ostacola il deflusso venoso a livello addominale.

A causa dell’alterata circolazione venosa e linfatica, insieme ai liquidi ristagnano anche molte tossine che alterano il metabolismo cellulare.

È quindi consigliabile seguire a intervalli regolari una dieta disintossicante particolarmente ricca di liquidi e di vegetali.

Consumare anche molta frutta e verdura, specie quella ricca di vitamine antiossidanti e vasoprotettrici, come la vitamina C. Infatti la vitamina C proteggere i capillari sanguigni e migliora la circolazione venosa e il sistema linfatico

Bere molta acqua in quanto una corretta idratazione è necessaria per combattere la ritenzione idrica.

 

Quale è la differenza tra diuretico e drenante

C’è una grande differenza tra diuretico e drenante. Un diuretico favorisce l’eliminazione di acqua extracellulare, cioè quella presente tra le cellule e fa urinare. Soggetti sani ma incoscienti ricorrono ad un noto farmaco per perdere peso. Purtroppo con questo medicinale c’è poco da scherzare. Se usato senza controllo medico può provocare disidratazioneipotensionearitmie cardiache, squilibri elettrolitici, battiti del cuore irregolari, alterazioni dell’umore, crampi e debolezza diffusa.

Un drenante invece favorisce l’eliminazione dell’acqua intracellulare, cioè quella presente all’interno delle cellule. Drenante è tutto ciò che toglie le tossine e le sostanze di scarto, agevolando la funzione renale.

 

 

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *