FIBRE SI O FIBRE NO?

FIBRE SI O FIBRE NO?

La quantità giornaliera raccomandata di fibra è tra 20 e 30 grammi. Purtroppo la maggior parte delle persone non ne assume a sufficienza. La migliore fonte di fibra alimentare viene dalle verdure ma non se ne mangiano abbastanza.
 
Ci sono principalmente due tipi di fibre:
 
Le fibre solubili: si trovano nei cetrioli, nei mirtilli, nei fagioli e nelle noci, si
dissolvono sotto forma di gel, contribuendo a rallentare la digestione e sentire la sensazione di pienezza che può aiutare a tenere il peso sotto controllo.
 
Le fibre insolubili: si trovano negli alimenti come le verdure a foglia verde, i fagiolini verdi, il sedano e le carote, non si sciolgono e aiutano ad aggiungere volume alle feci. Questo facilita il cibo a transitare attraverso il tubo digerente in modo più rapido e salutare.
 
Molti alimenti integrali, in particolare frutta e verdura, contengono naturalmente sia fibre solubili che insolubili, entrambi molto utili come eccellente nutrimento per i microrganismi dell’intestino.

I benefici delle fibre alimentari

Le fibre alimentari aiutano a regolare un intestino pigro. Suggerisco sempre di assumere molti liquidi. Se non si assumono abbastanza acqua con l’alimentazione ricca di fibre, si può aggravare il problema che si sta cercando di evitare: la stitichezza.

E’ bene prendere l’abitudine di bere almeno 2 bicchieri di una bevanda
senza calorie tra ogni pasto per evitare gli effetti indesiderati.
 
La fibra solubile aiutare a rallentare l’assorbimento degli zuccheri per il controllo della glicemia.
 
Ogni sette-grammi in più di fibra che si consumano su base giornaliera, il rischio di ictus diminuisce del 7 per cento.
 
Gli integratori di fibre hanno dimostrato di favorire la perdita di peso nelle persone obese perché la fibra aumenta la sensazione di sazietà.
 Una dieta ricca di fibre riduce il rischio di emorroidi.

Quali fibre assumere
Molti dei prodotti integrali sono altamente trasformati e quindi a hanno un basso
valore nutrizionale. E’ preferibile mangiare più verdure, noci e semi.
 
I cereali alimentari possono portare a disturbi digestivi alimentando agenti patogeni
nell’intestino.
Quindi è preferibile mangiare:
 Semi di Psillio, di lino e di chia
 Verdure come broccoli e cavolini di Bruxelles, ecc
 Radici di ortaggi e tuberi, tra cui cipolle, patate dolci, ecc
 Mandorle
 Piselli
 Fagiolini
 Cavolfiori
 Fagioli
Se l’alimentazione è troppo ricca di fibre si rischia di sentire la pancia gonfia e
piena di gas. Questo sintomo si presenta soprattutto se si assumono troppe fibre in
un periodo di tempo ristretto oppure si può avere carenza di minerali in quanto la
fibra alimentare si combina con i minerali.

search_field search_submit icon-search"